Italia

Decreto Genova, dallo Stato 360 milioni a garanzia del ponte

di Nicoletta Cottone

Garanzia pubblica da 360 milioni per la ricostruzione del ponte di Genova: 30 milioni l'anno per 12 anni, dal 2018 al 2029 nel caso Autostrade rifiutasse di pagarli. Arriva un commissario straordinario, autorizzato a operare «in deroga a ogni disposizione di legge extrapenale», fatti salvi i vincoli legati all'appartenenza alla Ue. Sarà il commissario ad affidare urgentemente i lavori con procedura negoziata senza previa pubblicazione. Nell'affidamento il commissario dovrà selezionare uno o più operatori economici senza partecipazione, diretta o indiretta, in concessionarie di strade a pedaggio. Il compenso del commissario non potrà superare i 200mila euro: parte fissa e parte variabile non potranno infatti superare i 100mila euro. Spariti i fondi per il Terzo valico: cancellati dal testo i 791 milioni originariamente destinati al sesto lotto dell'opera.
Riproduzione riservata ©
loading...