Italia

Dai rifiuti energia per 2,8 milioni di famiglie

In Italia ci sono oltre 180 impianti tra inceneritori e digestione anaerobica della frazione organica e dei fanghi di depurazione. Gli impianti sono però concentrati soprattutto al Nord, mentre nel Sud c'è una forte carenza. Hanno prodotto 7,6 milioni di MWh di energia, un quantitativo in grado di soddisfare il fabbisogno di circa 2,8 milioni di famiglie. La fotografia è stata scattata dal “Rapporto sul Recupero Energetico da rifiuti in Italia” di Utilitalia e Ispra. Il recupero di energia da rifiuti è essenziale per raggiungere gli obiettivi di economia circolare. Se non si inverte questa tendenza l'Italia continuerà a ricorrere in maniera eccessiva allo smaltimento in discarica. Attualmente siamo al 23%, mentre le direttive Ue impongono di scendere sotto al 10% entro il 2035. Aumentare la capacità di trattamento degli impianti è quindi fondamentale per chiudere il ciclo dei rifiuti. Il recupero energetico – con conseguente produzione di energia rinnovabile – evita lo smaltimento in discarica.

PER SAPERNE DI PIÙ
Dai rifiuti energia per 2,8 milioni di famiglie
Riproduzione riservata ©
loading...