Roma (askanews) - "Nel decreto legge che sta per essere portato all'attenzione del Parlamento si prevede la nomina di un Commissario straordinario. Questi avrà il compito di porre in essere ogni azione necessaria per affidare i lavori necessari al ripristino del sistema viario colpito dal crollo di quel tratto dell'autostrada A10, tristemente noto a tutti come Ponte Morandi". Lo ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e dei rasporti, Danilo Toninelli, rispondendo al question time alla Camera.

"In ogni caso le attività indispensabili per la ricostruzione non potranno che seguire al dissequestro dell'area. Ricordo - ha aggiunto - infatti che ad oggi l'area in questione è ancora sotto sequestro da parte della Procura ed oggetto di incidente probatorio. I lavori per la ricostruzione del ponte, pur volendo, non potrebbero pertanto partire oggi, se non pregiudicando gli esiti dell'indagine penale".