Cresce la raccolta di oli lubrificanti usati: nel 2017 ne sono state raccolte 183mila tonnellate, il 99% delle quali avviate al riciclo tramite rigenerazione, con un risparmio di 56 milioni di euro sulla bilancia petrolifera del Paese. Il dato emerge dal Green economy report 2017 presentato oggi dal Conau (Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati alla Fiera Ecomondo di Rimini. Una raccolta che in un anno è cresciuta del 3%, passando da 177 mila a 183 mila tonnellate: se le 6mila tonnellate in più fossero state sversate in acqua, avrebbero potuto inquinare una superficie pari a 30 volte il Lago di Garda. Ne parliamo con Paolo Tomasi, presidente del Conou. Con CircOilEconomu, in collaborazione con Confindustriam coinvolgimento del mondo industriale: obiettivo recuperare il più possibile.