Roma, 14 nov. (askanews) - "Fare, rendere possibile un condono, è una vergogna totale, quindi non sono interessato alle dinamiche parlamentari sono interessato soltanto alla battaglia contro il condono, domani interverrò su questo, l'articolo 25 (del dl Genova, quello del condono a Ischia, ndr) va cancellato, perché di abusivismo si muore": lo ha affermato l'ex presidente del consiglio Matteo Renzi, intercettato dall'inviata di Tagadà Francesca Martelli fuori dal Senato.

Sull'emergenza del Ponte Morandi a Genova, Renzi ha sottolineato: "Sulla questione del ponte di Genova, sono passati tre mesi, io domani intervengo in aula anche su questo. Il governo grilloleghista ha scelto di fare proclami il giorno del crollo, ha detto 'basta con la concessione di Autostrade, facciamo la revoca', tutte cose che non si possono fare. Chi ha letto gli atti sa che non puoi fare la revoca della concessione. Se Autostrade è colpevole, come penso molti immaginino, anch'io sinceramente, lo deciderà un giudice. La revoca è impossibile, loro hanno detto revoca per avere le grandi ovazioni nei giorni successivi alla tragediam, fatto sta che il ponte rimane in quelle condizioni. Siccome io i soldi da Autostrade non gli ho presi, la Lega sì, siccome la concessione autostradale non l'ho votata, Salvini sì, siccome su questi temi ci si sta giocando la credibilità del paese, la smettano di fare schifezze come quelle del condono, votino delle norme per rimettere a posto il ponte".