Roma (askanews) - Rubavano i codici di turisti italiani all'estero e poi clonavano le loro carte di credito. La banda è stata smantellata grazie ai carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli che hanno arrestato sei persone fra Roma, Verona, Catania e Mantova, con la collaborazione dei comandi dell'Arma locali.

Gli indagati avevano un collaboratore che portava in Italia, all interno di chiavette Usb i codici rubati per completare la clonazione. Le carte venivano poi usate per prelievi di contante ma, soprattutto, per l acquisto di costosi biglietti di prima classe, per tratte ferroviarie e aeree, effettuati tramite un portale internet intermediario spagnolo che consente alle varie compagnie di trasporti di rimborsare in contanti il prezzo dei biglietti non utilizzati, decurtato del 30%. Un modo veloce per ottenere contanti tramite carte di credito non rintracciabili.

Nel corso dell'indagine è stato accertato che gli indagati detenevano anche numerose banconote contraffate da 50 e 100 euro.