La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

OBIETTIVO SALUTE

Cerume, come toglierlo senza danneggiare l'orecchio

Cerume: non è bello a vedersi ma ha una sua funzione. Di questo e di come eventualmente toglierlo senza danneggiare l'orecchio parliamo con il dottor Andrea Franzetti, otorinolaringoiatra all'Ospedale Bassetti di Cinisello Balsamo.
A cosa serve il cerume? Il cerume è una sostanza secreta da alcune ghiandole dette ceruminose che protegge il timpano e gli organi all'interno dell'orecchio.
Come pulire le orecchie? L'orecchio è conformato in modo tale per cui il cerume viene spinto verso l'esterno. Per toglierlo, si può insaponare e poi accuratamente asciugare il condotto auricolare fin dove arriva il dito.
Si possono usare i cotton fioc? Si possono usare ma con parsimonia e prestando molta attenzione a non spingerli troppo in fondo. Il rischio è quello di farci male oltre che quello di spingere nuovamente in fondo il cerume.
Quando ricorrere ad altri rimedi, come lavaggi e coni. Quando abbiamo la sensazione che il nostro udito sia lievemente ovattato, possiamo provare a ripulire l'orecchio con un lavaggio a base di acqua tiepida o acqua termale. Se il fastidio persiste, consultare il medico. L'uso dei coni è sconsigliato. Il rischio nell'uso di questi dispositivi è che la parte finale resti all'interno dell'orecchio.

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te