Alla Conferenza Gimbe a Bologna si discute del Ssn come paziente in codice rosso da salvare. Nino Cartabellotta, presidente Fondazione Gimbe, ha sottolineato che il Ssn è affetto da gravi patologie: definanziamento, Lea sproporzionati rispetto alle risorse, sprechi e inefficienze, espansione del secondo pilastro. Per il presidente Fondazione Gimbe serve un piano di salvataggio personalizzato per il Ssn. Servono innovazioni di rottura con riforme che creino discontinuità rispetto al passato. Le riforme necessarie sono tante, ma ci vuole coraggio politico e risorse