Taglia e cuci nel cantiere della legge di bilancio per il 2019 per mettere a punto le misure, a partire dalla flat tax, rispettando l'asticella del rapporto deficit-Pil su cui prosegue il confronto nel governo giallo-verde.
Allo studio una flat tax declinata su tre aliquote solo per piccole imprese e professionisti. Nell'attuale formula allo studio resterebbero fuori le società di capitale.La tassa piatta è riservata a imprese e professionisti con ricavi fino a 100mila euro. Il restyling dell'attuale regime forfetario per le partite Iva prevede una prima aliquota al 5% riservata alle start up. La seconda aliquota, al 15%, è invece riservata a chi ha ricavi fino a 65mila euro. La terza aliquota, fissata al 20%, riguarda chi ha un fatturato fino a 100mila euro. La misura sarebbe sostenuta dagli introiti della pace fiscale, dalla terza edizione della voluntary disclosure su contante e cassette di sicurezza e dalla web tax sul money transfer