Bologna 22 feb. (askanews) - I collettivi universitari bolognesi hanno contestato Mario Draghi, nel giorno in cui nel capoluogo emiliano viene assegnata al presidente della Bce la laurea Honoris Causa.

Un gruppo di una quarantina di persone ha manifestato nei pressi della "zona rossa" dove era in corso la cerimonia di premiazione accusando Draghi e la Banca centrale europea di "crimini contro l'umanità". I giovani, con lo slogan "Resistenza sempre" hanno manifestato dissenso per le politiche del lavoro che non danno futuro e generano disperazione.