Italia

Al Quirinale l’arte salvata dai Carabinieri negli ultimi 50 anni

di Nicoletta Cottone

«L'arte di salvare l'arte. Frammenti di storia d'Italia», è la mostra che celebra il 50° anniversario della nascita del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, allestita a Palazzo del Quirinale dal 5 maggio al 14 luglio. In mezzo secolo di attività i Carabinieri hanno recuperato circa due milioni di opere d'arte provenienti da scavi clandestini, furti in chiese, musei e abitazioni private. Qui la Madonna della misericordia del Perugino rinvenuta in Jamaica. Recuperato il Trapezophoros, gruppo scultoreo scavato clandestinamente tra il 1976 e il 1978 da una tomba monumentale di Ascoli Satriano (Foggia). È stato ritrovato negli Stati Uniti nel 2007 grazie all'attività investigativa. La Triade Capitolina raffigura le divinità tutelari di Roma antica, Giove, Giunone e Minerva. Fu rinvenuto nel corso di scavi clandestini nei pressi di Guidonia Montecelio (Roma) nel 1992. Il reperto fu illecitamente esportato in Svizzera e poi ritrovato a Livigno. Il giardiniere di Vincent Van Gogh fu rubato la notte del 19 maggio 1998 alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma. Grazie all'attività investigativa fu rinvenuto due mesi dopo nella Capitale. Nel 1973 fu esposto in un museo di New York un cratere a calice del V-IV secolo a.C. del maestro greco Eufronio. Era stato scavato da alcuni tombaroli di Cerveteri in completa clandestinità. Nel 2008 fu restituito all'Italia dagli Stati Uniti

PER SAPERNE DI PIÙ
In mostra al Quirinale i beni culturali recuperati dai Carabinieri
Riproduzione riservata ©
loading...