Roma, (askanews) - Un gommone con circa 20 migranti a bordo è affondato a Nord di Tripoli venerdì. La Marina militare italiana che lo ha avvistato con aereo di pattuglia ha lanciato due zattere gonfiabili riuscendo a salvare tre persone, le quali sono state trasferite in elicottero "in condizioni gravi" a Lampedusa.

Il naufragio è avvenuto in acque libiche e la sono stati individuati tre cadaveri. Senza esito, tuttavia, le ricerche degli altri dispersi condotte dalla guardia costiera libica, che ha dirottato sul posto un mercantile , secondo la Marina Militare.

Venerdì sera sul posto del naufragio è intervenuta anche la nave dell'ong tedesca Sea Watch, che - sostiene - aveva avvertito, anche con un tweet verso le 18, dell'avvistamento del gommone parzialmente affondato e del mancato intervento di un mercantile vicino, poco dopo avere denunciato il rifiuto di Roma di dare informazioni, ritenendo "la Libia responsabile per il caso".