Si è spenta a 73 anni a Palermo, dopo una lunga malattia, Rita Borsellino, sorella del giudice Paolo, ucciso dalla mafia nel 1992. Dopo la barbara uccisione del fratello è diventata simbolo di chi crede che legalità e antimafia siano impegni quotidiani. Nell'ultima apparizione pubblica ha ribadito la richiesta di trovare “non una verità, ma la verità” sulla morte del fratello Paolo. Tre figli, farmacista, Rita Borsellino è stata anche europarlamentare del Pd dal 2009 al 2014. Ha fondato il Centro Studi Borsellino di cui è stata presidente fino alla fine. Per Mattarella Rita Borsellino ha raccolto l'eredità del fratello diventando testimone autorevole dell'antimafia e punto di riferimento per legalità e impegno.