A Palermo l'ultimo saluto a Rita Borsellino. Migliaia di persone hanno preso perte al funerale della sorella del magistrato Paolo ucciso dalla mafia nella strage di via D'Amelio. Rita è morta il 15 agosto, a 73 anni, dopo una lunga malattia. Le esequie, celebrate dall arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, sono state celebrate nella chiesa 'Madonna della Provvidenza-Don Orione' in via Ammiraglio Rizzo.

Protagonista della vita politica siciliana degli ultimi 26 anni, Rita Borsellino ha dedicato la sua vita a perpetuare gli insegnamenti di legalità e giustizia incarnati dal fratello Paolo, contribuendo in modo determinante alla nascita e al rafforzamento di una coscienza critica e sensibile verso il tema della lotta alla mafia. Soprattutto tra le centinaia di giovani che in lei vedevano un punto di riferimento. "I suoi occhi conducevano nella sua integrità e nella profonda spiritualità", ha detto Lorefice guardando la foto di Rita Borsellino sulla bara.

Tra i familiari c'erano il fratello Salvatore, i figli Claudio, Cecilia e Marta, i nipoti. Tra i banchi della chiesa anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, l'ex presidente della commissione parlamentare Antimafia Rosy Bindi, l'ex presidente del Senato Piero Grasso, il presidente di Libera don Ciotti, il sindaco Leoluca Orlando. In chiesa anche Maria Falcone, sorella del giudice ucciso dall mafia il 23 maggio del 1992, e il pm Vittorio Teresi.