Italia

'Ndrangheta, Dia confisca 5,5 mln a un uomo di Melito Porto Salvo

  • 00:53

Reggio Calabria, 5 apr. (askanews) - La Dia di Reggio Calabria, su disposizione del Tribunale locale, ha eseguito un provvedimento di confisca di beni per un valore di 5 milioni e mezzo di euro nei confronti del 61enne Annunziato Iamonte, di Melito Porto Salvo, già sorvegliato speciale, in passato ritenuto vicino all'omonima cosca di 'ndrangheta.

Le indagini sono nate per fare luce sull'evidente sproporzione tra i redditi dichiarati da Iamonte, infermiere presso l'Asp di Reggio Calabria e i cospicui investimenti effettuati, poi risultati di provenienza illecita. Evidenziati anche diversi delitti di esercizio abusivo del credito.

La confisca ha riguardato numerosi beni, tra cui 57 immobili ubicati a Melito Porto Salvo (fabbricati, appartamenti, cantine e locali a uso commerciale), circa 14 ettari di terreno coltivato, un'autovettura di grossa cilindrata e alcuni rapporti finanziari.

Riproduzione riservata ©
loading...