La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Norme e Tributi

Lo 007 ingaggiato dalla moglie può mettere Gps e cimici nell’auto del marito


La Cassazione ha emesso un verdetto poco rassicurante per chi ha propensione alle scappatelle extraconiugali. Lo 007 ingaggiato dalla moglie gelosa può mettere nell'auto del marito un Gps e una cimice per cercare la prova dell' infedeltà. I giudici delle V sezione penale, cancellano con rinvio la condanna del titolare di un'agenzia di investigazioni e del suo aiutante. L'aitante aveva concorso nel reato di installazione abusiva di apparecchiature per intercettare conversazioni. L'azione contestata ai detective non rientra nel raggio d'azione dell'articolo del codice penale che vieta di intercettare le comunicazioni tra terzi. No anche al reato di interferenze illecita nella vita privata perché è procedibile solo se la parte offesa sporge querela. E il marito non lo ha fatto. Si può dunque mettere in un'autobile la microspia che “capta” solo le parole dette da chi sta all'interno del veicolo.
PER SAPERNE DI PIÙ:
Lo 007 ingaggiato dalla moglie può mettere Gps e cimici nell'auto del marito

Riproduzione riservata ©
loading...