Mondo

Zelensky: l'attacco a Odessa "deliberato" per seminare terrore

Kiev, 2 lug. (askanews) - L'attacco di bombardieri strategici russi in piena notte su edifici residenziali della città portuale di Odessa, che ha causato la morte di oltre 20 persone, è "un atto deliberato di terrore da parte della Russia e non un errore o l'esplosione accidentale di un missile". Ad affermarlo, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso quotidiano alla nazione.

"Nello stesso momento in cui i missili erano sganciati su Sergilvka, missili venivano sganziati su Zatoka - ha detto Zelensky - allo stesso tempo, 12 missili hanno colpito Mikolaiv, in diversi luoghi nella città. Tutto durante una notte e una mattina

Le mie condoglianze vanno a tutti i parenti e le persone care di coloro le cui vite sono state strappate da questi attacchi".

Riproduzione riservata ©
loading...