Mondo

Von der Leyen: sarà Natale diverso. Test rapidi e agire insieme

Roma, 28 ott. (askanews) - La situazione della pandemia di coronavirus è "molto seria" e "occorre intensificare la nostra risposta nell'Unione europea" ha detto la presidente della Commissione Ursula von der Leyen parlando da Bruxelles e invitando tutti gli Stati membri a collaborare strettamente nella lotta al Covid-19 che in Europa in questo momento corre veloce.

Bisogna cambiare strategia: potenziare il tracciamento e intensificare l'accesso ai test rapidi con risultato in 15 minuti, anche se meno affidabili. Per cui Bruxelles ha stanziato 100 milioni di euro. Servono, ha detto, misure coraggiose, adesso, per salvare vite umane, ma bisogna agire tutti insieme. "I test antigenici rapidi stanno arrivando sul mercato. Questo può avere un ruolo significativo ma noi proporremo un approccio comunitario alla loro approvazione e utilizzo" ha detto Von der Leyen ricordando che i casi sono in forte aumento e bisogna stare al passo.

Importante anche garantire una migliore condivisione dei dati attraverso la piattaforma istituita dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, si invitano gli Stati membri a facilitare i viaggi, se necessario, e a lavorare insieme a un modulo di localizzazione dei passeggeri dell'Ue. Non solo.

"Invitiamo gli Stati membri a preparare ora piani di vaccinazione nazionali e a rivederli a livello europeo. Dobbiamo essere preparati all'arrivo del primo vaccino. C'è molto da fare".

Poi ha aggiunto: "Il Natale quest'anno sarà diverso. Molto dipende dal nostro comportamento da quello dei singoli, dal comportamento a livello regionale, dagli Stati membri e a livello europeo, da come riusciremo a farcela nelle prossime settimane. Ma sarà un Natale diverso".

Riproduzione riservata ©
loading...