Mondo

Venezuela, Guaidò circondato da militari: è ora di liberare Paese

  • 01:49

Roma, 30 apr. (askanews) - L'autoproclamato presidente del Venezuela, Juan Guaidò, riappare in pubblico e si mostra circondato da uomini armati in uniforme, mentre invita i venezuelani a scendere in piazza, in un video girato nella base aerea di Caracas e pubblicato anche su Twitter.

"Oggi, come presidente incaricato del Venezuela - dice Guaidò - legittimo comandante in capo delle Forze armate, convoco tutti i soldati e tutte le famiglie militari ad accompagnarmi in questa impresa. Come abbiamo sempre fatto, nel quadro della costituzione, della lotta non violenta. La chiamata è ora, in questo momento, nella base aerea di La Carlota, per accompagnare questo processo di cessazione definitiva dell'usurpazione".

Guaidò ha poi lanciato un appello per una grande manifestazione di protesta, per il primo maggio, contro il regime di Nicolas Maduro, e si è recato a plaza Altamira, nella zona orientale della capitale, per incontrare i suoi sostenitori. Qui le forze fedeli al regime di Maduro hanno lanciato gas lacrimogeni verso il ponte di Altamira contro i simpatizzanti dell'autoproclamato presidente venezuelano.

Intanto il presidente dell'Assemblea costituente, Diodado Cabello, e la vice presidente venezuelana Delcy Rodriguez, hanno inviato i sostenitori del governo del presidente Nicolas Maduro a manifestare davanti al palazzo presidenziale di Miraflores a Caracas, "in difesa della pace".

"Siamo già schierati e come da piano invitiamo tutta la gente di Caracas a venire a Palazzo Miraflores. Se vogliono il palazzo, allora ci troveranno qui, al Palazzo, a difendere la Rivoluzione, per difendere il nostro popolo".

"Traditori e fascisti non cambieranno il destino di libertà del Venezuela! Popolo coraggioso, andiamo a Miraflores a difendere la pace!" ha scritto da parte sua Rodriguez su Twitter.

Riproduzione riservata ©
loading...