Mondo

Variante Omicron, Oms: elevata probabilità di diffusione globale

Roma, 29 nov. (askanews) - La probabilità di una potenziale, ulteriore, diffusione della variante Omicron del coronavirus a livello globale è "elevata": ha riferito l'Organizzazione mondiale della Sanità in una scheda tecnica inviata ai 194 Stati membri. Secondo l'Oms, "futuri picchi di Covid-19" potrebbero avere "gravi conseguenze", "a seconda di una serie di fattori, compreso il luogo in cui potrebbero verificarsi questi picchi".

Sono almeno 44 i paesi che hanno già imposto restrizioni temporanee ai viaggi per e dall'Africa australe, nel tentativo di limitare i contagi della nuova variante individuata in Sudafrica che è già arrivata in diversi paesi europei, in Austalia, in Canada. Giappone, Israele e Marocco hanno chiuse le frontiere agli stranieri, blindandosi.

"È una corsa contro il tempo" per capirne di più e adottare le contromisure giuste, ha sottolineato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. Londra, presidente di turno del G7, ha convocato una "riunione d'emergenza" dei ministri della Sanità del Gruppo.

Intanto il presidente del Sudafrica Cyril Ramaphosa ha condannato i divieti di viaggio imposti contro il suo Paese e i suoi vicini e si è detto "profondamente deluso" dalla decisione assunta da alcuni Stati, che ha descritto come ingiustificata e dannosa per l'economia. "L'emergere della variante Omicron dovrebbe essere un campanello d'allarme per il mondo che non si può permettere che la disuguaglianza dei vaccini continui. Finché tutti non saranno vaccinati, tutti continueranno ad essere a rischio. Finché tutti non saranno vaccinati, dovremmo aspettarci che altre varianti continueranno ad emergere" ha detto.

Riproduzione riservata ©
loading...