Wilmington (askanews) - L'uragano Florence ha toccato terra alle 7:15 locali vicino a Wrightsville Beach, in North Carolina, negli Stati Uniti. La tempesta ha perso forza nelle ultime ore e ora è di categoria 1, con venti a 150 chilometri orari, ma questo non significa che non avrà un effetto devastante sui luoghi che attraverserà, hanno ribadito le autorità statunitensi.

Il South East Regional Climate Centre ha reso noto che a Wilmington non erano mai stati registrati venti così forti dal 1960. In tutta la North Carolina, già 475.000 abitazioni sarebbero rimaste senza elettricità, secondo il Department of Public Safety. In South Carolina sono circa 32mila.

La tempesta aveva già colpito duramente alcune zone di North e South Carolina con il cosiddetto 'eyewall', un anello di temporali dove avvengono i fenomeni più forti, che precede l'arrivo dell'occhio del ciclone.

Nell'ultimo bollettino, il National Hurricane Center ha reso noto che Florence si sta muovendo verso Ovest alla velocità di 9 chilometri orari. Secondo le previsioni attuali, il centro di Florence continuerà a muoversi verso l'interno, tra North e South Carolina, tra oggi e domani, per poi dirigersi verso gli Appalachi.