Mondo

Usa in bilico, la notte elettorale più lunga fra Trump e Biden

New York, 4 nov. (askanews) - L'attesa per conoscere il prossimo presidente degli Stati Uniti potrebbe allungarsi anche per giorni, con alcuni Stati chiave fra cui Pennsylvania, Wisconsin, North Carolina ancora in sospeso. Se Donald Trump se li aggiudicasse tutti sarebbe riconfermato alla Casa Bianca.

Ma per lo sfidante democratico Joe Biden c'è da contare "ogni voto", ha detto, perché fondamentale è l'apporto del voto postale che quest'anno è stato altissimo, oltre cento milioni di preferenze.

Trump e Joe Biden, hanno conquistato tutti gli Stati 'sicuri'; fra gli swing states Florida e Ohio sono assegnati al repubblicano ma sugli altri resta l'incertezza. I funzionari di Michigan, Wisconsin e Pennsylvania hanno comunicato che non potranno annunciare un vincitore nella notte statunitense. Biden vincerebbe in Arizona, primo Stato a passare da un partito all'altro rispetto a quattro anni fa, ma non basta da solo a dargli la vittoria.

Su altri fronti, la Camera dei Rappresentanti, rieletta integralmente come ogni due anni, ha riconfermato la maggioranza democratica; il Senato è in bilico ma potrebbe restare repubblicano.

Una cosa è certa: l'era di Donald Trump non è stata un'aberrazione momentanea; gli Stati Uniti restano un paese spaccato, più polarizzato che mai.

Riproduzione riservata ©
loading...