Mondo

Usa 2020, prosegue ancora lo spoglio, Biden: stiamo per vincere

Roma, 7 nov. (askanews) - La vittoria è vicina, ma bisogna ancora avere pazienza. A quattro giorni dalla chiusura delle urne, il conteggio delle schede procede a rilento e le regole nei vari Stati contribuiscono ad allungare i tempi. Il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti, Joe Biden, in un discorso al Chase Center della sua Wilmington, in Delaware, ha chiesto di rimanere, calmi, pazienti e uniti, in un paese fortemente diviso:

"Non abbiamo ancora una dichiarazione finale di vittoria, ma i numeri ci dicono una storia chiara e convicente: stiamo per vincere questa gara".

La serratissima gara per la Casa Bianca tra il presidente Donald Trump e il candidato democratico Joe Biden si gioca in pochi stati: da Pennsylvania, Nevada, Georgia e North Carolina dipende l'esito finale, che potrebbe essere vicino, oppure no.

"Abbiamo oltre 74 milioni di voti. Fatemelo ripetere: 74 milioni di voti. È più di quanto qualsiasi ticket presidenziale abbia mai ricevuto nella storia degli Stati Uniti d'Amerca e il nostro voto totale sta ancora crescendo. Stiamo battendo Donald Trump per oltre 4 milioni di voti e questo margine sta ancora crescendo".

"Una delle cose di cui sono particolarmente orgoglioso è di come abbiamo fatto bene in tutta l'America. Stiamo per essere i primi democratici a vincere l'Arizona dopo 24 anni. Saremo i primi democratici a vincere in Georgia dopo 28 anni. Abbiamo ricostruito il 'Muro blu' nel centro del paese che era crollato appena 4 anni fa. Pennsylvania. Michigan. Wisconsin. Il cuore di questa nazione".

Riproduzione riservata ©
loading...