Mondo

Ue, Von der Leyen agli Stati membri: dobbiamo aiutarci a vicenda

Bruxelles, 26 mar. (askanews) - La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha reso omaggio a Bruxelles a tutte le persone che con le loro attività essenziali in Europa "guidano

la lotta" contro la pandemia del coronavirus, medici, insegnanti, fornai, camionisti e addetti alle pulizie; le istituzioni Ue e i governi nazionali, ha affermato, dovrebbero ispirarsi a loro per "aiutarsi a vicenda". L'Europa è a un punto di svolta, ha detto la presidente, criticando quegli Stati membri che hanno avuto il riflesso iniziale di chiudersi in sé stessi, con misure egoistiche e non coordinate con gli altri paesi.

"Quando l'Europa ha davvero avuto bisogno di essere presente per fornire aiuto reciproco, in troppi all'inizio si sono occupati di loro stessi. Quando l'Europa ha avuto bisogno dello spirito 'tutti per uno', in troppi hanno inizialmente risposto con 'solo per me'. E quando l'Europa ha avuto bisogno di dimostrare che questa non è un'Europa del 'bel tempo', troppi inizialmente si sono rifiutati di condividere il loro ombrello".

"Nessuno Stato membro è in grado di gestire da solo questa crisi. Perché in questa crisi, e nella nostra Unione più in generale, è solo aiutandoci a vicenda che possiamo aiutare noi stessi", ha detto Von der Leyen, chiedendo di prendere esempio da chi lotta tutti i giorni contro questa pandemia.

Riproduzione riservata ©
loading...