Mondo

Ucraina, a Irpin tornano a celebrarsi i matrimoni civili

Roma, 26 mag. (askanews) - Ivan Khvatov e Olesya Khvatova sono i primi civili a sposarsi a Irpin, città ucraina non lontana da Kiev, devastata dalla guerra. Le nozze erano inizialmente previste per il 17 marzo, ora che la situazione nella loro città è più tranquilla, con le truppe russe che si sono spostate altrove, non hanno voluto aspettare.

Un rito sobrio e veloce, in t-shirt, jeans e scarpe da ginnastica: "È una sensazione di gioia e allo stesso tempo molto insolita perchè c'è una guerra in corso - dice Olesya - è insolito essere registrati ufficialmente come marito e moglie durante una guerra".

"Non c'è bisogno di arrendersi - aggiunge Ivan - la vita va avanti a prescindere da tutto. La verità è dalla nostra parte. L'Ucraina sarà la vincitrice di questa guerra. L'unica domanda è quando finirà, questo è ciò che preoccupa maggiormente tutti".

Lo scambio degli anelli, un bacio e qualche foto ricordo. Dopo la cerimonia, dicono, "faremo una passeggiata e un po' di spesa, cucineremo e festeggeremo tra noi a casa".

"Una coppia sposata può contribuire a far crescere la popolazione - dice Liana Samoylenko, a capo del dipartimento di stato civile di Irpin - nasceranno bambini e questo porterà avanti la nazione che ha bisogno di essere rivitalizzata. Spero davvero che tornino più matrimoni e registrazioni di nascite".

Riproduzione riservata ©
loading...