Mondo

Uccisione Soleimani, Netanyahu: Usa hanno diritto all'autodifesa

Roma, 3 gen. (askanews) - Il premier israeliano Benjamin Netanyahu si è congratulato con il presidente Usa Donald Trump per l'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani in un raid americano a Baghdad.

"Come Israele ha diritto all'autodifesa, anche gli Stati Uniti hanno esattamente lo stesso diritto. Qassem Soleimani è responsabile per la morte di cittadini americani e molti altri innocenti. Stava pianificando molti altri attacchi. Il presidente Trump ha il merito di aver agito con rapidità, forza e decisione. Israele è al fianco degli Stati Uniti nella loro giusta lotta per la pace, la sicurezza e l'autodifesa".

Dopo l'escalation di tensione in Medio Oriente generata dal raid, con Teheran che ha giurato vendetta, il presidente Trump ha fatto un enigmatico tweet: "L'Iran non ha mai vinto una guerra ma non ha mai perso una trattativa!".

Il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, ha assicurato che "gli Usa restano impegnati a una de-escalation" con l'Iran e in un'intervista alla Cnn ha spiegato: "Non posso dire troppo sulla natura delle minacce. Ma il popolo americano deve sapere che la decisione del presidente di rimuovere Soleimani dal campo di battaglia ha salvato vite di americani".

Intanto, sull'account twitter dell'Ufficio per gli Affari consolari del Dipartimento di Stato Usa è apparso l'avviso: si consiglia ai cittadini americani di evitare l'ambasciata Usa a Baghdad.

Riproduzione riservata ©
loading...