Mondo

Uccisi durante le proteste per Blake, arrestato 17enne

Kenosha, 27 ago. (askanews) - Un ragazzo di 17 anni è stato arrestato per questa sparatoria a Kenosha, in Wisconsin, avvenuta durante le proteste anti razziste per l'ennesimo episodio di brutalità della polizia questa volta contro Jacob Blake, gravemente ferito da un poliziotto che gli ha sparato alle spalle. Per il ragazzo che è accusato di aver affrontato i manifestanti con un fucile uccidendo due persone di 26 e 36 anni il reato contestato è omicidio di primo grado.

Intanto continua l'inchiesta per far luce su quando accaduto a Jacob Blake, a cui un poliziotto, di cui ora si conosce l'identità, si chiama Rusten Sheskey, ha sparato sette colpi alla schiena mentre saliva in macchina su cui c'erano i suoi figli. Nella sua auto è stato trovato un coltello, nessuna altra arma. "Jacob non ha fatto nulla per provocare la polizia - ha detto il suo avvocato - era un grande padre e voleva solo portare via i suoi figli da una situazione instabile". Blake è ancora ricoverato in gravi condizioni e rischia di rimanere paralizzato.

Riproduzione riservata ©
loading...