Mondo

Turchia, bimba di 3 anni estratta viva dalle macerie dopo 65 ore

Bayrakli , 2 nov. (askanews) - Una bambina di 3 anni è stata estratta viva dalle macerie della sua casa, 65 ore dopo il terremoto di magnitudo 6.6 che venerdì 30 ottobre ha colpito il mar Egeo, praticamente illesa.

I video girati dagli stessi soccorritori mostrano la piccola avvolta in una coperta termica portata in salvo nella città costiera di Bayrakli - la più colpita dal sisma - tra gli applausi dei presenti.

Muammer Celik, il vigile del fuoco che ha trovato e salvato la bimba ha detto che pensava fosse morta quando l'ha vista sdraiata sulla schiena, coperta dalle macerie. "Improvvisamente mi ha afferrato il pollice - ha ricordato - abbiamo pianto di gioia e dimenticato tutto in quel momento".

Il pompiere l'ha estratta e non l'ha lasciata andare fino a quando non è stata portata in una tenda di sicurezza nelle vicinanze.

Al momento il bilancio dei morti in seguito al terremoto in Turchia è di 79 vittime e almeno 962 feriti.

Riproduzione riservata ©
loading...