Mondo

Tensione Iran-Usa, Rohani: sono una minaccia regionale e mondiale

  • 01:24

Teheran, 14 giu. (askanews) - Il presidente iraniano Hassan Rohani ha accusato gli Stati Uniti di essere una "grave minaccia alla stabilità" regionale e mondiale dopo il rimpallo di accuse tra Teheran e Washington per l'attacco alle due petroliere nel Golfo dell'Oman.

"Negli ultimi due anni il governo degli Stati Uniti ha dato prova di un approccio aggressivo e rappresenta una grave minaccia alla stabilità nella regione e nel mondo, in violazione di tutte le regole internazionali", ha detto Rohani, nel corso di una riunione dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai.

L'Iran ha "smentito categoricamente" il suo coinvolgimento negli attacchi alle petroliere nel Golfo dell'Oman, definendo "sospetta" la circostanza che una delle due navi colpite sia giapponese proprio mentre il premier Shinzo Abe era in visita in Iran.

"Gli attacchi alle petroliere giapponesi sono avvenuti mentre il primo ministro (Abe ndr.) si stava incontrando con l'ayatollah Khamenei - ha dichiarato il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif - la parola sospetto non è sufficiente a descrivere quanto probabilmente è accaduto".

Poco dopo, però, gli Stati Uniti hanno diffuso un video di un battello della marina iraniana che si avvicina allo scafo di una delle due petroliere colpite. Nel video, secondo lo US Central Command, si vedono dei marinai iraniani rimuovere una mina inesplosa dallo scafo della petroliera giapponese Kokura Courageous.

Riproduzione riservata ©
loading...