Roma, 20 feb. (askanews) - Colonne di fumo si sono levate nel villaggio siriano di Baghouz, nella provincia di Deir Ezzor, nel Nord del Paese. Continuano, infatti, gli attacchi aerei della coalizione sostenuta dagli Stati Uniti contro lo Stato Islamico.

I jihadisti dello Stato islamico che difendono il loro ultimo lembo di territorio in Siria saranno "uccisi in battaglia" se non si arrendono alle milizie curdo-arabe che li assediano, hanno annunciato le Forze democratiche siriane, appoggiate dagli Usa, che in vista della battaglia finale stanno cercando di evacuare i civili rimasti nell'ultima roccaforte del Califfato.

Oggi quel che resta del proto-stato islamico è una manciata di case nel villaggio siriano di Baghouz. L'Onu ha espresso forte preoccupazione per "la situazione di circa 200 famiglie, tra cui donne e bambini, che sarebbero intrappolate" nell'ultimo bastione jihadista.