Mondo

Scritte anti-Musk all’esterno della sede di Twitter

Ingiurie e accuse nei confronti di Elon Musk sono apparse la scorsa notte per qualche minuto all'esterno del quarter generale di Twitter, a San Francisco. “Bambino, parassita supremo, brufolo petulante” sono solo alcune delle parole in evidenza sullo schermo luminoso, almeno per pochi minuti: il tempo sufficiente perché un passante registrasse con il suo smartphone le scritte e le postasse sui social. Su Twitter in questi giorni sono numerose le conversazioni che prendono di mira il patron del sito di microbloggling, con hashtag in tendenza come #RIPTwitter #TwitterOFF o #Mastodont, piattaforma social verso cui si sta dirigendo una parte degli iscritti a Twitter. Tra le accuse a Musk anche quella di essere un “oligarca senza legge, megalomane, bambino in bancarotta e profittatore dell'apartheid” in riferimento ai suoi natali in Sudafrica.
Per saperne di più: Fuga da Twitter dopo l'ultimatum di Musk. E l’azienda chiude gli uffici
Riproduzione riservata ©
loading...