Riad (askanews) - Si è aperto a Riad il Future Investment Initiative, maxi forum internazionale d'investimento soprannominato la "Davos del deserto", sotto l'ombra del caso Khashoggi, che ha determinato una valanga di defezioni. Hanno rinunciato alla partecipazione tra gli altri ministri e numeri uno di grandi aziende occidentali, oltre a tanti media internazionali.

Jamal Khashoggi, giornalista saudita critico del regime, è stato ucciso tre settimane fa all'interno del consolato saudita di Istanbul, dove si era recato per ritirare dei documenti.

Il convegno di tre giorni si è aperto tra imponenti misure di sicurezza al Ritz-Carlton di Riad. Tra i primi ad arrivare il premier pachistano Imran Khan con una grande delegazione al seguito.

Tornando al caso Khashoggi, il direttore della Cia, Gina Haspel, è in Turchia per occuparsi dell'indagine sulla morte del giornalista saudita.

Il ministro degli Esteri turco Cavusoglu si è detto pronto a collaborare a una indagine indipendente.