New York (askanews) - L'amministratore delegato di Tesla Elon Musk ha annunciato che la società resterà quotata in borsa, poco più di due settimane dopo aver comunicato che le azioni del costruttore di auto elettriche sarebbero state ritirate dal mercato.

Musk ha colto di sorpresa i mercati il 7 agosto annunciando su Twitter che voleva fare un buy-back delle azioni Tesla a 420 dollari l'una. Ma dopo l'annuncio il titolo ha perso oltre il 20%. Il controverso imprenditore ha suscitato l'allarme dei mercati per una serie di dichiarazioni su Twitter relative al buy-back, specialmente l'affermazione di aver "ottenuto" il finanziamento dell'operazione.

Oggi l'imprenditore ha spiegato che sulla base dei contatti con gli azionisti e del parere degli advisor finanziari Silver Lake, Goldman Sachs e Morgan Stanley, "è chiaro che la maggior parte degli attuali azionisti di Tesla ritiene che sia meglio se restiamo in borsa". Inoltre, ha sottolineato, "sapevo che il processo di delisting sarebbe stato difficile, ma è chiaro che sarebbe ancora più lungo e faticoso di quanto anticipato inizialmente".