Mondo

Ressa alla sepoltura di Soleimani in Iran: 35 morti

Kerman, 7 gen. (askanews) - La cerimonia di sepoltura del generale iraniano Soleimani nella sua città natale, Kerman, si è trasformata in una tragedia. A causa della ressa incontenibile 35 persone sono morte e una cinquantina sono rimaste ferite, schiacciate dalla folla accorsa in massa per dare l'ultimo saluto ad uno dei più potenti uomini del regime, ucciso in un raid Usa mentre si trovava in Iraq.

Un oceano di persone ha invaso le strade della cittadina nel Sud-est del Paese per seguire il corteo funebre. Si sono ripetute scene già viste durante i funerali a Baghdad, sabato 4 gennaio, quando gli iracheni hanno reso omaggio a Soleimani e ad Abu Mahdi al-Muhandis, vice delle Brigate Hezbollah, ucciso nello stesso attacco. Anche in quel caso scesero in piazza a migliaia, ma senza incidenti.

Dopo la tragedia a Kerman, che ha un bilancio ancora da definire, la cerimonia di sepoltura è stata rinviata.

Riproduzione riservata ©
loading...