TRADING

Quali armi restano alla Bce in uno scenario di turbolenza sui mercati

Le tensioni tra Cina e Stati Uniti creano incertezza sui mercati e potrebbero perdurare. Un'idea più precisa di come evolverà la situazione si avrà all'indomani del G20, quando Trump e il presidente cinese si incontreranno. Le posizioni americane sono molto dure e la soluzione non sarà facile. Le Banche Centrali, però, sono molto attente e pronte a intervenire in caso di peggioramento della situazione. Negli Stati Uniti, per esempio, i tassi hanno un'aspettativa di diversi tagli nei prossimi 12 mesi e anche in Europa la Bce ha dichiarato che non muoverà i tassi per almeno 12 mesi, oppure, se fosse necessario, è pronta a tagliarli. Ce ne parla Filippo Di Naro, direttore investimenti Anima
Riproduzione riservata ©
loading...

Ultime dalla sezione