Giacarta, (askanews) - Con un concerto di un gruppo rock, il gruppo indonesiano di metal "Boomerang", una trentina di attivisti di Greenpeace hanno "occupato" una raffineria di olio di palma in Indonesia. Motivo dell'iniziativa? Protestare contro l'uso di questa materia prima accusata di essere responsabile della deforestazione.

L'azione è stata realizzata nel sito di Bitung, nella provincia del Sulawesi Settentrionale. Su un serbatoio di proprietà del gigante del settore Wilmar International, hanno poi srotolato un banner con la scritta "Abbandonate lo sporco olio di palma ora".

La società, situata a Singapore, è la principale produttrice di olio di palma e fornisce grandi marchi come Colgate, Nestlé o il gruppo Unilever.