Mondo

Peter Schneider: “Un muro astratto ancora nella testa”

di Raffaella Calandra

Lo scrittore Peter Schneider parla del “muro astratto” che resta ancora nella testa dei berlinesi “come conseguenza del muro di cemento”. Spiegando che “se vivi 50 anni in due diversi sistemi, resta una divisione del pensiero”
Per approfondire:
Berlino, al di là del muro
Riproduzione riservata ©
loading...