Mondo

Parte la sfida ai vincoli europei

di Nicoletta Cottone e Dino Pesole

I vincoli europei al bilancio sono unanimemente considerati superati. La sfida per la nuova Commissione europea sarà quella di rivisitarli. Il debito pubblico dei Paesi Ue si attesterà nel 2020 al 78.4%, mentre per i Paesi dell'Eurozona è prevista la media dell'84%. Si oscilla tra il picco del 163,9% atteso per la Grecia e l'8,1% dell'Estonia. Il debito dell'Italia viaggia verso il 131,1%. Il tetto massimo per il debito è il 60% del Pil: buona parte dei Paesi Ue è fuori linea, ma conta un credibile percorso di riavvicinamento all'obiettivo. La parola d'ordine è semplificare le regole, utilizzando tutta la flessibilità consentita. Si procederà a tappe, evitando lo scontro frontale con i paesi nordici più rigoristi. Dunque riforme, investimenti verso tecnologie digitali e “new green deal” per ottenere spazi di bilancio aggiuntivi . Il parametro del deficit strutturale potrebbe lasciare spazio a un nuovo indicatore basato sull'andamentodella spesa proiettato su 4 anni. La scommessa è superare il contenzioso sul calcolo del Pil potenziale, avviando in contemporanea la modifica dei parametri di Maastricht entro il 2024.
PER SAPERNE DI PIÙ
Ora più flessibilità, poi riforma: parte la sfida al Patto di stabilità Commissione Ue, ecco la nuova squadra. Von der Leyen: riformare Dublino
Riproduzione riservata ©
loading...