Dhaka, Bangladesh (askanews) - L'attore Orlando Bloom, Goodwill Ambassador dell'Unicef, è tra i protagonisti di un episodio di "Racconti di Luce", serie di fotografia che offre una finestra sul mondo di fotografi acclamati mentre viaggiano in ambienti diversi e difficili, per raccontare questa volta le difficoltà dei bambini che vivono e lavorano negli slum di Dhaka, in Bangladesh.

Per lanciare la terza stagione in streaming su Netflix dal 21 dicembre, Bloom ha viaggiato con il fotografo Simon Lister in Bangladesh e ha incontrato alcuni dei bambini più vulnerabili del Paese che per sopravvivere rovistano ogni giorno fra discariche di spazzatura galleggianti o lavorano anche 12 ore al giorno in fabbriche di alluminio e palloni in condizioni pericolose.

"Questi bambini non solo rischiano di farsi male e di essere sfruttati - ha detto l'attore - ma non vanno a scuola. Per così tanti bambini questo è un modo di vivere normale, ma ciò che ho visto non è un infanzia".

L'Unicef, che in Bangladesh ha attivato progetti per dare ai bambini di strada l opportunità di frequentare scuole provvisorie, ricorda che ce ne sono circa 3,5 milioni che attualmente lavorano nel Paese e molti di loro hanno lavori pericolosi che mettono la loro salute, istruzione e futuro a rischio.