Mondo

Mozambico, Isis rivendica attacco: preso il controllo di Palma

Milano, 29 mar. (askanews) - Lo Stato islamico (Iscap) ha rivendicato l'attacco alla città di Palma, nella provincia di Cabo Delgado, nel nord del Mozambico. I jihadisti hanno affermato di aver ucciso almeno 55 persone, tra "soldati mozambicani, cristiani e occidentali". Secondo quanto riporta Site, i jihadisti affermano di aver preso il controllo della città, che conta circa 75.000 abitanti, e dove si trovano impianti del colosso francese Total e di altre aziende energetiche.

Ieri il ministero della Difesa di Maputo ha riferito di "decine" di morti nell'attacco lanciato mercoledì scorso. Migliaia di persone sono state evacuate nella città di Pemba.

Quando è stata lanciata l'offensiva dei terroristi a Palma, il commando ha preso di mira negozi, banche e una caserma militare. Centinaia di persone sono fuggite dai combattimenti, correndo nelle foreste, tra le mangrovie o nei villaggi vicini. Palma è vicina a un importante progetto per il gas gestito dal colosso energetico francese Total e più di 100 lavoratori e civili si sono rifugiati nell'hotel Amarula Palma della città.

Alcuni hanno cercato poi di fuggire dall'hotel, in un convoglio di veicoli puntando a una spiaggia vicina. Secondo quanto riferito, inoltre, almeno 20 persone sono state portate in salvo su elicotteri, ma altre sono cadute in un'imboscata fuori dall'hotel.

Riproduzione riservata ©
loading...