Mondo

M.O., Blinken: nel Negev summit storico che sembrava impossibile

Sde Boker (Israele), 28 mar. (askanews) - Storico vertice nel deserto del Negev in Israele con quattro paesi arabi e gli Stati Uniti. È la prima volta dalla firma degli Accordi di Abramo, nel 2020, che hanno avviato la normalizzazione dei rapporti bilaterali, che i ministri degli Esteri di Israele, Bahrein, Marocco ed Emirati arabi uniti si riuniscono, affiancati dai ministri di Egitto e Stati Uniti.

Il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid ha

annunciato che si tratta del primo appuntamento di un "forum permanente", destinato a definire una "nuova architettura regionale" capace di avere effetto "deterrente" nei confronti dell'Iran. "Questa nuova architettura, le capacità condivise che stiamo costruendo intimidiscono e dissuadono i nostri nemici comuni, in primo luogo l'Iran e i suoi delegati" ha detto.

Antony Blinken, segretario di Stato americano, ha aggiunto: "I ministri degli esteri di Israele, Marocco, Bahrein, Emirati Arabi Uniti ed Egitto, in piedi insieme in Israele. Solo pochi anni fa, questo incontro sarebbe stato impossibile da immaginare".

L'apertura del vertice, iniziato il 27 marzo è stata oscurata dall'attacco di uomini legati all'organizzazione dello Stato Islamico nella città di Hadera, nel Nord di Israele, che ha ucciso due agenti di polizia.

Riproduzione riservata ©
loading...