Mondo

Mega protesta contro la chiusura di bar e ristoranti a Marsiglia

Marsiglia, 25 set. (askanews) - Diverse centinaia di manifestanti si sono radunati davanti al tribunale del commercio di Marsiglia, nel Sud della Francia, per protestare contro la chiusura di bar e ristoranti decretata dal governo francese per arginare la diffusione dell'epidemia di coronavirus.

"É il colpo finale. Stavamo per riprenderci. Non voglio più aiuti, ma che mi lascino lavorare", ha affermato un ristoratore di Aix-en-Provence, Patrick Labourrasse.

Intervenendo con un megafono davanti alla folla, il patron dell'Unione dei mestieri e delle industrie alberghiere del dipartimento Bocche del Rodano, Bernard Marty, ha ribadito la ferma opposizione del sindacato di fronte alle restrizioni annunciate.

Gli imprenditori marsigliesi sono sul piede di guerra dopo che mercoledì il governo francese ha annunciato nuove misure restrittive nell'area di Aix-Marsiglia, classificata "zona d'allerta massima". Da sabato bar e ristoranti sono obbligati alla chiusura. Il ministro della Salute francese, Olivier Véran è atteso questo pomeriggio a Marsiglia.

Riproduzione riservata ©
loading...