Mondo

Los Angeles, caccia all’uomo che vola con lo zaino jet

Un uomo munito di zaino-jet ('jet pack') ha 'sfiorato' a grande velocità qualche giorno fa almeno due aerei di linea sui cieli di Los Angeles, a circa 3.000 piedi (915 metri) di altitudine: l'uomo, che non è stato ancora identificato, è passato a meno di 300 metri dagli aerei. L'Fbi, secondo quanto riporta Sky News, ha aperto un'inchiesta. Ma gli esperti sono scettici e ritengono che l'”uomo volante” avvistato dai piloti di linea fosse in realtà un drone. David Mayman, amministratore delegato della Jetpack Aviation, una società di Los Angeles produttrice di questi dispositivi, dubita che si sia trattato di un essere umano. Intervistato dall'emittente CBS News, Mayman ha infatti spiegato che il jet pack “sarebbe rimasto a secco”, perchè consuma carburante rapidamente”. Questi dispositivi, ha aggiunto, hanno in genere un'autonomia di soli 5-10 minuti circa. Inoltre, ha sottolineato, “Se è un vero jet pack è rumoroso, la gente lo avrebbe sentito decollare e atterrare”. Secondo la Cbs, non esiste uno zaino-jet sul mercato in grado di raggiungere l'altitudine di 3.000 piedi riportata dai piloti testimoni dell'episodio e Mayman ha precisato che la sua società non vende al pubblico perché ha un contratto di ricerca e sviluppo con il Pentagono.
Riproduzione riservata ©
loading...