Mondo

Libano, i cani dei caschi blu italiani sempre in azione

Shama (Libano), 10 mag. (askanews) - Si chiama K9, intitolato a Jimmy Gamain (dal nome del pastore belga Malenois morto nel 2018 mentre era in azione nella base italiana) l'unità cinofila dell'Esercito che opera nella base di Shama, nel sud del Libano, dove sono presenti i caschi blu italiani dell'Unifil, la missione di peacekeeping delle Nazioni Unite in Libano.

"Abbiamo tre cani, pastori tedeschi e belga: due femmine e un maschio, ma è in arrivo un quarto", ci spiega il sergente maggiore capo Luciano Santosuosso, capo team di K9.

Qui nella base di Shama, si addestrano per identificare materiale esplosivo. Controllano tutti i mezzi in entrata e in uscita dalla base e fanno ricognizione all'interno degli stessi.

Riproduzione riservata ©
loading...