Mondo

Libano, l'ambasciatrice Bombardiere: processo di ripresa è lungo

Beirut, 11 mag. (askanews) - "Siamo in un processo elettorale che si è avviato e deve ancora completarsi, quindi è prematuro parlare del post voto. Va detto, però, che lo svolgimento delle elezioni è un fatto importante e positivo in sè, perché è un appuntamento democratico ed è lo strumento attraverso il quale la popolazione può esprimere il proprio progetto di rinnovamento della classe politica". Così Nicoletta Bombardiere, ambasciatrice d'Italia a Beirut ha commentato la situazione in Libano a pochi giorni dal voto, il 15 maggio.

"Quanto cambierà dopo? Il processo di transizione è lungo, così come lo è il processo di ripresa del Paese da quella che è la più grave crisi socio-economica che ha conosciuto il Libano. Una crisi che la Banca mondiale stessa ha definito tra le più dure del secolo scorso a livello mondiale. Occorrono misure economiche e anche di rafforzamento delle istituzioni e della governance del Paese", ha aggiunto.

Riproduzione riservata ©
loading...