Mondo

La Francia verso il rinvio del voto alle regionali

Roma, 13 nov. (askanews) - Rinviare da marzo a giugno 2021 in Francia le elezioni regionali e dipartimentali a causa dell'epidemia di Covid-19 per consentire lo svolgimento di una regolare campagna elettorale sul campo. È questa la soluzione prospettata in un rapporto ad hoc dall'ex presidente del Consiglio costituzionale francese, Jean-Louis Debré, sulla base di un "consenso molto ampio" della classe politica e scientifica.

È stato il presidente francese Emmanuel Macron a commissionare il rapporto, desideroso di non rivivere lo scenario delle ultime elezioni municipali con un primo turno incerto e un secondo rinviato di tre mesi, entrambi in un contesto di astensione record.

Dopo un confronto con quasi 70 fra politici e scienziati, virologi e immunologi in primis, nell'ambito della sua missione, Debré ha potuto constatare un consenso unanime sue due punti complementari: il requisito della salute e quello democratico. In cui, al momento, sembrerebbe prevalere il primo.

Riproduzione riservata ©
loading...