Mondo

L'uragano Delta si abbatte sul Messico, Cancun spazzata dai venti

Roma, 7 ott. (askanews) - L'uragano Delta è arrivato sulle coste del Messico, abbattendo alberi, linee elettriche e colpendo note località balneari con venti fino a 175 chilometri l'ora, compresa Cancun, una delle mete turistiche più popolari del Paese.

Migliaia di turisti si sono chiusi nei rifugi di emergenza lungo la costa della Riviera Maya, precedentemente igienizzati per prevenire la diffusione del coronavirus, che ha ucciso più di 81.000 persone in Messico e ha portato a un forte calo del numero di visitatori.

Gli aeroporti di Cancun e Cozumel sono stati chiusi, gli abitanti della zona hanno fatto scorte di cibo, acqua potabile e tavole di legno per proteggere le loro case all'avvicinarsi della tempesta. Tanti anche i turisti evacuati dagli alberghi.

L'uragano, che era stato classificato di categoria 4, è stato poi declassato a 3 mentre si avvicinava alla penisola.

Riproduzione riservata ©
loading...