Mondo

L’attacco alle basi Usa in Iraq

Teheran ha fatto scattare la sua rappresaglia militare contro gli Stati Uniti, bombardando due basi irachene che ospitano truppe americane. Ma ha anche segnalato che la risposta, se non ci saranno ulteriori interventi di Washington, potrebbe esser stata «completata».
Le forze iraniane hanno lanciato almeno una dozzina di missili balistici contro due grandi basi in Iraq che ospitano centinaia di soldati statunitensi. Gli ordigni, in due ondate, hanno colpito nel corso della notte la base di al-Asad, nell'ovest del paese, e di Erbil, nel nord. Fonti iraniane hanno alzato il numero dei missili fino a trenta.

PER APPROFONDIRE
L'Iran reagisce, missili contro basi Usa in Iraq. Salvi gli italiani
Riproduzione riservata ©
loading...