Mondo

Istanbul, la polizia interrompe il Pride: decine di arresti

Roma, 27 giu. (askanews) - I manifestanti si sono riuniti comunque nelle vicinanze con bandidere arcobaleno e la polizia ne ha arrestati a decine, compreso un fotografo della France Presse, tutti caricati su autobus e portati via, hanno riferito i giornalisti sul posto. "Cercano di nascondere la nostra esistenza chiudendo le stazioni della metropolitana, mettendo blocchi di polizia nelle strade, imprigionandoci nelle nostre case, ma non è possibile nasconderci - dice una studentessa - noi come queer siamo ovunque, siamo nelle strade, nelle nostre case, nelle scuole, siamo ovunque. La nostra presenza non va da nessuna parte, anche se ci impongono divieti".

"Proprio attraverso forme di lotta come questa, attraverso la lotta organizzata, attraverso l'uscita, attraverso la partecipazione alle marce del Pride - spiega un altro manifestante - nonostante i livelli di repressione, siamo in grado di avere successo".

Secondo l'associazione Kaos GL, che si batte per promuovere i diritti umani delle persone LGBTQ contro la discriminazione, la polizia ha arrestato e rilasciato dopo una notte di detenzione 373 tra partecipanti al Pride e attivisti.

Riproduzione riservata ©
loading...