Mondo

Iran, la folla nella metro grida "non sparate" alla polizia

Roma, 17 nov. (askanews) - Le forze di sicurezza iraniane hanno aperto il fuoco in una stazione affollata della metropolitana di Teheran e hanno picchiato donne che non indossavano copricapi obbligatori, mentre le proteste per la morte di Mahsa Amini sono entrate nel terzo mese.

Diversi filmati condivisi sui social media mostrano dei passeggeri che corrono verso le uscite. Nelle immagini si sentono i passeggeri gridare prima "morte al dittatore" e successivamente urlano "non sparate!".

Secondo l'Ong iraniana per i diritti umani Iran Human Rights, "almeno 342 persone, tra cui 43 bambini, sono state uccise durante le proteste in Iran.

Riproduzione riservata ©
loading...